Guida che vi spiega come ottenere i permessi di root per Samsung Galaxy Note 3 e recovery CWM (ClockWorkMod). Il nuovo phablet di Samsung il Samsung Galaxy Note 3 ottiene di già i permessi di root a qualche giorno dal suo lancio.

Il Samsung Galaxy Note 3 è già rooted. Sul forum di NSS infatti l’utente Angelom ha postato una delle prime guide che descrivono i passaggi necessari per ottenere i permessi di root sul nuovo dispositivo Samsung. Nel giro di poche ore però, i tanti appassionati e possessori del nuovo phablet hanno già trovato diversi metodi, e dal primo di NSS, dedicato solo ai dispositivi con un certo firmware, ora si ha la possibilità di rootare qualsiasi Samsung Galaxy Note 3 a seconda della sigla del device, proprio come viene specificato nella guida originale presa da IBTimes.

I passaggi sono pressochè identici ai “soliti” che i più esperti avranno fatto più volte. Come sempre, vi ricordo che queste operazioni devono essere fatte solo da chi ha una certa dimestichezza. In più come sempre noi di Telephoneline.it non ci assumiamo nessuna responsabilità circa eventuali malfunzionamenti dovuti alla procedura di seguito descritta la quale invalida anche la garanzia del vostro device. Scritte le dovute precisazioni andiamo al sodo procedendo con la guida.

Requisiti per il root del Galaxy Note 3:

[sociallocker id=”5863″]- Samsung Galaxy Note 3 con batteria almeno al 70% e debug USB attivato in impostazioni->applicazioni-> USB debugging

– File ZIP di CF Auto Root adatto al modello di seguito i download:

– Pacchetto per root SuperSU  UPDATE-SuperSU-v1.65.zip

– Scaricate il programma per PC Windows Odin 3.09[/sociallocker]

Guida per il root:

– Caricate il pacchetto UPDATE-SuperSU-v1.65.zip nella vostra scheda SD

– Assicuratevi di aver installato i driver ADB USB necessari per la procedura installando Kies oppure utilizzando PDANet o i Samsung USB Driver.

– Ora spegnete il dispositivo e scollegatelo ed inserite il Samsung Galaxy Note 3 in download mode in questo modo, da telefono spento tenete  premete volume giù e tasto accensione fin quando non apparirà una schermata di avviso. A questo punto schiacciate il tasto volume su per entrare in download mode.

– Ora collegate il device  ed aprite Odin 3.09 ed attendete che il Samsung venga riconosciuto dal programma dando un occhio alla porta ID:COM che dovrebbe diventare blu e avere un numero a seconda della porta USB utilizzata. Se non succede reinstallate i driver e ripetete la procedura scollegando e ripetendo la modalità download.

– Ora su Odin cliccate sul pulsante AP, e selezionate il file della CF Auto Root che avete scaricato a seconda del vostro modello di smartphone. Ricordate di selezionare e spuntare tra i flag possibili solo Auto Reboot e F.Reset Time.

– Quando il processo di Flash è completo il telefono si riavvierà quindi voi potrete spegnerlo ed entrare in recovery mode schiacciando, da telefono spento, tasto accensione+volume su fin quando non potrete accedere alla recovery.

– Da recovery ora selezionate install ZIP from SD card e selezionate il file UPDATE- SuperSu precedentemente caricato

-Una volta completata la semplice procedura potrete selezionare dal menu di recovery Reboot system now e avviare il telefono

Complimenti avete appena ottenuto i permessi di root per il vostro Samsung Galaxy Note 3.

Nessun Commento

LASCIA UNA RISPOSTA