Root LG L Fino

Ecco una guida per ottenere i permessi di root sullo smartphone LG L Fino D290N. Un nuovo dispositivo della casa, che unisce buone prestazioni ad un ottimo prezzo. In questo articolo, abbiamo deciso di postare una guida che possa permettere a tutti i possessori del nuovo LG L Fino di ottenere i permessi di root, e sfruttare quindi tutte le possibilità del sistema operativo Android di questo device.

Diciamo subito che la nostra ricerca è andata oltre ai soliti tool utilizzati per lo sblocco degli smartphone LG. Se infatti molti dei passati modelli hanno goduto di “semplicità” per lo sblocco, questo nuovo LG L Fino richiede qualche passaggio in più, essendo che per il root è necessario anche un PC. Naturalmente prima di continuare la nostra guida, come sempre, vogliamo ricordare che tali procedure possono invalidare la garanzia, e che né io né Telephoneline.it ci assumiamo nessuna responsabilità circa eventuali malfunzionamenti durante o dopo la procedura. Procedete a vostro rischio quindi.

La guida è stata possibile grazie ad alcune ricerche online, e alla segnalazione in un gruppo di discussione su XDA di alcuni utenti, che hanno individuato su MDForum (un forum russo), la procedura per ottenere i permessi di root anche su LG L Fino D290N. Il procedimento prevede l’utilizzo di un tool per PC, il quale sblocca il nostro dispositivo in pochi passaggi. Ma vediamo ora quali sono i requisiti per procedere, e la guida passo passo.

Requisiti per il root di LG L Fino

[sociallocker id=”5863″]

  1. Debug USB attivo (qui la guida) e batteria almeno al 70%
  2. Driver per LG: LG United Driver ver. 3.12.3
  3. Tool per il root: PurpleDrake  [/sociallocker]

Guida per il root di LG L Fino

  1. Scaricate i driver necessari dai requisiti sopra, e quindi estraete dal pacchetto .RAR l’eseguibile avviando l’installazione.
  2. Controllate in impostazione->generali->collegamento al PC che sia spuntata l’opzione “software LG” come tipo di connessione.
  3. Riavviate il PC, quindi scaricate il tool per il root dai requisiti, e collegate il vostro LG L Fino al PC.
  4. Ora estraete il contenuto dal file .RAR del tool, ottenendo il file .BAT, e quindi eseguitelo con tasto destro -> Esegui come amministratore.
  5. Ora nella finestra di dialogo seguite la procedura guidata, cliccando invio quando richiesto (permettere al sistema l’accesso) e selezionando le giuste opzioni (cliccate invio).
  6. Durante la procedura assicuratevi di non scollegare lo smartphone ed alla fine del procedimento attendete che il device venga riavviato.

Come avete visto l’operazione da eseguire per ottenere i permessi di root è abbastanza semplice e veloce, nulla di particolarmente complicato. Vi ricordo però che il tool non installa il gestore dei permessi, e quindi dovrete manualmente scaricare ed installare SuperSU da Google Play, eccolo di seguito.

SuperSU
Developer: Chainfire
Price: Free

L’applicazione SuperSU infatti, vi permetterà di controllare l’accesso ai privilegi di root delle diverse applicazioni che lo richiedono. La guida è stata riportata, ed al momento non abbiamo avuto modo di testarla personalmente sul dispositivo. Seppure dopo svariate ricerche abbiamo appurato che ha avuto già diversi esiti positivi da diversi utenti, ogni eventuale vostro feed sulla procedura o precisazioni di ogni tipo che ci riportate sulle pagine social del sito, o tramite e-mail, sarà apprezzato e riportato qui. Se avete domande vi ricordo che è disponibile la sezione community, grazie.

5 COMMENTI

  1. Stò cercando di avviare purpledrake, ma non parte come amministratore perché cerca il file mintty.exe che si trova proprio nella cartella nella quale non lo trova. Se avviato non come amministratore si avvia una ricerca infinita del cellulare. Non so cosa fare (windows 10)

LASCIA UNA RISPOSTA