Vi piacerebbe poter catturare diversi momenti della giornata scattando meravigliose fotografie nitide anche quando siete senza macchina fotografica? Lo smartphone che avete non ha una buona fotocamera? Non sapete come modificare le foto in mobilità? Vediamo insieme in questo articolo come scegliere il miglior smartphone per fare foto, e quali applicazioni fotografiche utilizzare.

 

Smartphone con la fotocamera migliore: 3 modelli consigliati

Ecco per voi un breve elenco degli smartphone più adatti per coloro che vogliono scattare foto in mobilità senza rinunciare alla qualità:

Samsung Galaxy S3 Neo

Dotato di una fotocamera da 8 megapixel con flash, in grado di registrare video in FullHD 1080p e processore quad-core, S3 Neo è tra gli smartphone più gettonati del momento. E’ possibile acquistarlo sia nei negozi che online ad un prezzo che si aggira intorno alle 180 euro.

OnePlus One

Probabilmente è lo smartphone più adatto per ottenere dei risultati meravigliosi in campo fotografico. Nonostante il suo prezzo di fascia media, scatta foto migliori di un top di gamma. OnePlus One ha una fotocamera posteriore Sony da 13 megapixel con f 2.0 ed una fotocamera frontale da 5 megapixel.

Questo device registra video alla risoluzione 4K, e consente di scattare foto di qualità anche in situazioni di scarsa luminosità. Il modello da 64GB è acquistabile a 299 euro sul sito ufficiale.

iPhone 5S

E’ il penultimo modello di iPhone presentato da Apple ed il primo a montare il doppio LED flash meglio noto come Flash True Tone. iPhone 5S possiede una fotocamera da 8 megapixel ottimizzati capace di catturare video in 1080p e slow-motion a 120fps. Inoltre, l’eccellente stabilità di iOS permette un’uso comodo e veloce delle numerose applicazioni disponibili nell’AppStore. iPhone 5S si può acquistare ad un prezzo variabile tra 530 e 580 euro.

Requisiti minimi per una buona fotocamera

Se per diversi motivi questi modelli suggeriti non soddisfano i vostri gusti, potete optare per decine e decine di smartphone disponibili in commercio, in grado di scattare fotografie brillanti ed in alta risoluzione. I telefoni indicati in questo articolo vogliono dare un’indicazione generica su tre modelli che possono essere acquistati da utenti che hanno un budget di spesa differente; infatti, si parte da circa 180 euro fino ad arrivare a 600 euro.

Ciò nonostante, se avete intenzione di imbattervi nella ricerca dello smartphone migliore per scattare fotografie, dovete assolutamente assicurarvi che possieda questi requisiti minimi:

  • Processore dual-core con frequenza da 1.2Ghz
  • 1GB di RAM
  • Fotocamera da 8 megapixel con LED flash e stabilizzatore ottico o digitale ed autofocus

I valori riportati sopra sono i minimi indispensabili per poter scattare foto degne di nota con un telefono. Ovviamente eventuali specifiche maggiori sono suggerite. Anche per il sistema operativo Windows Phone ci sono smartphone dal comparto fotografico molto valido (vedi Nokia Lumia 1020), ma se cercate la gestione delle stesse e la loro personalizzazione attraverso le apposite applicazioni disponibili nello store, forse i dispositivi Windows Phone potrebbero essere una seconda scelta, a causa delle minori applicazioni presenti per gestione e personalizzazione delle foto, seppure nella nostra lista di applicazioni dedicate alla fotografia ve ne sono diverse gratuite e valide.

Considerando le app quindi, potreste pensare di restringere il campo per l’acquisto di un dispositivo con una versione recente di iOS o Android, ora di seguito vedremo le applicazioni apposite presenti nei rispettivi store.

Applicazioni per modificare foto con iOS ed Android

Dopo aver scelto ed acquistato il vostro nuovo smartphone, avete quindi la possibilità di scaricare un’applicazione per modificare foto tra le tante disponibili gratuitamente ed a pagamento nell’AppStore  o nel PlayStore. Senza dilungarci troppo, ecco una breve lista di apps di fotoritocco consigliate, che potete scaricare subito dagli store digitali:

  • Afterlight
  • Instagram
  • Retrica
  • Snapseed
  • Camera+
  • Pic Collage

Tra queste, ritengo che dobbiate assolutamente provare Afterlight e Snapseed. La prima è un’app molto semplice che permette di modificare le fotografie applicando decine di filtri, effetti, e centinaia di cornici; mentre Snapseed è la soluzione ideale per l’utente medio, che ama ritoccare manualmente le foto lavorando su numerosi parametri fotografici.

Infine, se ritenete di aver scattato stupende fotografie, e vi piacerebbe mostrarle al mondo intero, non potete fare a meno di iscrivervi ad Instagram: il social network di photo sharing più famoso e diffuso in tutto il mondo.

Nessun Commento

LASCIA UNA RISPOSTA