Samsung Galaxy S5

La guida per ottenere i permessi di root per il Samsung Galaxy S5 SM-G900F, il modello di smartphone Samsung tra i top di gamma del brand. Lo smartphone Samsung Galaxy S5 è uno degli ultimi top di gamma presentati dalla casa. Dopo la presentazione dell’ultimo Samsung Galaxy S6 e Samsung Galaxy S6 Edge avvenuta qualche settimana fa, che a giorni dovrebbero vedere il loro rilascio ufficiale sul mercato italiano, fioccano le notizie sulle nuove potenzialità e le prime recensioni sui nuovi modelli, ma cominciano a fioccare anche le offerte sui precedenti modelli, ed in particolare sul Samsung Galaxy S5.

A distanza di qualche mese quindi, visto la sempre crescente velocità con cui vengono presentati questi top di gamma, abbiamo deciso di stilare la guida per poter ottenere i permessi di root sul Samsung Galaxy S5 SM-900F in modo che chi vuole può ottenere i massimi privilegi sul dispositivo.

Naturalmente ricordiamo che questo tipo di procedura invalida la garanzia del terminale. Inoltre TelephoneLine.it non è responsabile di eventuali malfunzionamenti durante o dopo la procedura.

Il Samsung Galaxy S5

Spendendo due parole sulle caratteristiche dello smartphone, possiamo dire tranquillamente che è uno dei successi della casa. Per primo ha integrato negli smartphone top di gamma del brand la tecnologia di rilevamento di impronte, ed inoltre, possiede una risoluzione di display incredibile, ben 1920×1080. Una fotocamera da 16 Mpx e uno spessore di soli 8.1 mm completano le caratteristiche, che anche ora lo propongono come una buona scelta tra i migliori smartphone in commercio.

Requisiti per il root

[sociallocker id=”7528″]

[/sociallocker]

Guida per il root

  1. Controllate che sia attivato il Debug USB sul vostro smartphone seguite la guida dei requisiti.
  2. Estraete il pacchetto CF Auto root dei requisiti per estrarre il file .tarmd5 presente.
  3. Spegnete il vostro Samsung Galaxy S5 e quindi schiacciate da spento tasto accensione + volume giù + tasto home in modo da accedere alla schermata “triangolo giallo“, quindi schiacciate di nuovo il tasto accensione per entrare in download mode.
  4. Ora sul PC aprite il programma Odin 3.10 e collegate lo smartphone al computer. Odin dovrebbe riconoscere lo smartphone. Potrete accorgervene dal quadrato blu con scritta “ID:COM“. Se non avviene assicuratevi di reinstallare i driver necessari.
  5. Ora cliccate sul pulsante AP presente sul programma, e quindi selezionate il file .tarmd5 precedentemente estratto.
  6. Controllate adesso che non sia presente la spunta alle voci Auto-reboot e F.reset time e successivamente cliccate sul pulsante START, ed attendete che il programma Odin finisca l’operazione di installazione.

Al termine dell’installazione lo smartphone si riavvierà ed entrerà in recovery mode, installando il pacchetto di auto root. Se non dovesse avvenire, ripetete l’intera operazione, ed al termine togliete la batteria avviando lo smartphone in recovery mode manualmente (da spento pulsante volume su + tasto accensione + pulsante home) e quindi attendete che si avvi l’installazione e che lo smartphone si accenda.

Nessun Commento

LASCIA UNA RISPOSTA