Come aumentare la memoria interna del proprio device Android! Può capitare di avere dei problemi con la memoria interna del proprio telefono Android tanto che, nella maggior parte dei casi, l’utente è costretto a dover inserire una scheda SD per contenere tutti i file. Ma non disperate, perché cercheremo di svelarvi un trucchetto per aumentare la memoria interna ed “ingannare” quindi lo smartphone Android: scopriamo come!

Seguendo i giusti consigli tutti riusciranno a compiere quest’operazione. Tutto quello di cui necessiteremo sarà prendere il telefono, una scheda SD e un computer.

Premessa

aumentare la memoria del proprio smartphone android

Iniziamo col dire che dovremo essere in possesso del dispositivo Android in grado di poter estendere la capacità di memoria interna, ma oltre a questo sarà necessario installare sul proprio computer un programma ‘MiniTool Partition Wizard‘; uno strumento che consentirà di organizzare al meglio il telefono creando/eliminando/copiando partizioni in pochissimo tempo e allo stesso tempo ottenere i permessi di Root.

Prima di procedere consigliamo di effettuare un backup e salvare tutti i dati contenuti all’interno del proprio dispositivo Android. Una volta fatto procediamo andando su Impostazioni > Account > Backup e ripristino > Ripristino dati di fabbrica. Ed installare i seguenti programmi:

Superuser
Developer: ClockworkMod
Price: Free
Link2SD
Developer: Bulent Akpinar
Price: Free
SuperSU
Developer: Chainfire
Price: Free

Come aumentare la memoria del proprio telefono Android

Dopo aver inserito il programma MiniTool Wizard sul computer, ottenuto i permessi, effettuato un Backup e ripristino sul nostro telefono sarà possibile seguire questa guida:

aumentare la memoria del proprio smartphone android

  • Colleghiamo il telefono al pc così da avere accesso alla scheda SD;
  • Avviamo il programma e clicchiamo con tasto destro sulla schedina SD (Attenzione: non confondiamoci con l’hard disk del proprio pc!);
  • Premiamo su ‘Format‘, successivamente nella prima barra bianca scriviamo ‘Primary‘ ed inseguito nella voce ‘File System‘ scorriamo nella tendina sino a trovare FAT32 e clicchiamo su OK;
  • Da questo momento in poi la microSD sarà divisa in due partizioni. Nel caso in cui abbiamo una scheda da 16 GB ci ritroveremo, effettuando la partizione, con 15 GB liberi;
  • Si creeranno due partizioni, clicchiamo quella più piccola e andiamo su ‘Format partition‘; Clicchiamo sulla partizione > Modifica > Set Partition as Primary >Salva;
  • Ora togliamo la scheda SD e riavviamo il telefono senza installare nulla;
  • Avviamo ‘Super User‘ ed effettuiamo l’update di ‘SuperSU‘. Spegniamo il telefono Android ed inseriamo nuovamente la scheda SD;
  • Accendiamolo senza fare nessun tipo di aggiornamento, ma bensì dovremo installare l’app Link2SD andando sulla Play store;
  • Sul display del telefono comparirà una notifica in cui sarà necessario scegliere il sistema di archiviazione della partizione, selezionando su ‘Ext2‘ e successivamente riavviamo;
  • Avviamo ‘Link2SD‘ andiamo su Impostazioni > Posizione d’installazione > Interna;
  • Creiamo un Auto collegamento.

 

 

aumentare la memoria del proprio smartphone android

Finalmente abbiamo completato la procedura. D’ora in avanti quando andremo ad installare un’applicazione, ci verrà notificato che l’app si collega direttamente alla scheda microSD così da consentirci di utilizzare tale memoria come se fosse la memoria interna del nostro telefono android.

2 COMMENTI

  1. salve ragazzi. volevo chiedere parere ai più esperti di una mia opinione. avevo il problema dello spazio nell’archivio interno (solo 1,14 Giga) e ho risolto con link2sd su scheda sd. il problema però è che da una parte, risolvendo quello dello spazio, installando su scheda sd classe 10 le app come facebook, messenger, whatsapp e giochi pesantucci vanno praticamente a scatti!!!! questo problema scompare invece se le app in questione vengono installate sul dispositivo. da qui deduco ovviamente che la memoria interna del dispositivo è più veloce della scheda sd. quindi vi presento la mia domanda:

    avendo un tablet con 1,14Gb di archivio interno e 5,05 Gb di archivio usb, invece di installare una scheda sd per poi partizionarla e usarla come archivio interno, si potrebbe partizionare l’archivio usb? se si potrebbe fare si avrebbe sicuramente più fluidità perché è sempre la ssd del dispositivo, comunque più veloce di una sheda sd classe 10. qulacuno di voi ha già provato?

    • Ciao Superali, sicuramente si tratta di un problema noto come avrai testato tu stesso di persona. Il gap che c’è tra prestazioni della memoria interna e risposta di un scheda SD (seppure classe 10) è purtroppo troppo limitante. Per questo io consiglio sempre al momento dell’acquisto di dispositivi di valutare bene la questione “spazio memoria” come una delle priorità. venendo a noi, sicuramente la tua domanda è interessante, e teoricamente potresti avere ragione nel pensare che le prestazioni dell’archivio USB interno, utilizzato come sistema, potrebbero essere migliori. Detto questo però bisognerebbe testare la cosa in quanto potrebbero cambiare anche in base al modello del tablet. Credo che potrai seguire la guida sopra e selezionare ovviamente il tuo nuovo percorso di installazione. Facci sapere se riesci e come ti trovi. Grazie!

LASCIA UNA RISPOSTA