In queste ore il web è letteralmente in subbuglio e le “grandi firme” del web si spalleggiano a suon di oscuramenti di siti per protestare contro la legge SOPA (Stop Online Piracy Act) e PIPA (Protect IP Act) che sono in discussione nella camera dei rappresentanti statunitensi.

Queste leggi hanno l’intento di fermare la pirateria ma adottando metodi a dir poco restrittivi ai danni di internet cercando di controllarne letteralmente le connessioni effettuate dagli utenti.

Vediamo quindi in pratica cosa farebbero e quali sarebbero i risvolti negativi:

SOPA & PIPA: queste leggi sono in discussione ora è sono state già discusse ed in un primo momento accantonate, ma non del tutto ancora abolite, e quindi per molti in realtà chi le ha volute aspetta solo che l’opinione pubblica si concentri su altro per ritornare a parlarne.

Le leggi permetterebbero l’oscuramento segnalato da grandi case cinematografiche o della musica di siti ritenuti da queste illegali e quindi in pratica minerebbe la libertà di internet e del singolo individuo, non solo, impedirebbero anche ad altri siti di poter pubblicare link o pubblicità di siti considerati tali ed ai famosi motori di ricerca di escluderli dalle indicizzazioni.

Per questo la giornata del blackout contro SOPA e PIPA si è fatta piena di adesioni e sono oggi circa 7000 i siti che aderiscono tra cui Wikipedia (potete vedere nello screenshot) Google,Microsoft, ed anche Apple anche se in un primo momento era a favore dopo è tornata sui suoi passi.

La mia idea personale è che l’argomento è di difficile discussione perché a nessun cantante piacerebbe vedere la propria musica in mano ad altri senza però aver corrisposto un pagamento, ma è anche vero che l’oscuramento dei siti non è giusto perché internet rispecchia la società più di qualunque altro media e controllare la rete significherebbe in un certo senso voler controllare la società che di per se dovrebbe auto regolamentarsi, forse però le leggi si dovrebbero concentrare a pari merito non solo su chi scarica illegalmente una canzone o un film, ma anche su tutte lel altre violazioni che con internet si fanno e che a mio avviso sono molto più gravi.

Nessun Commento

LASCIA UNA RISPOSTA