samsung nuovo brevetto riconoscimento vocale

Ormai sulla maggior parte dei dispositivi mobile è presente il riconoscimento vocale. Proprio per questa ragione all’interno dei top di gamma gli assistenti vocali interagiscono con l’utente e rispondono, per quanto possibile, alle domande/richieste che gli pone. Abbiamo visto arrivare Siri, Cortana e Google Now; per non tralasciare il fatto che attraverso un semplice comando, seppur il telefono risulti in stand by, questo si riattiva riconoscendo la voce. Un’evoluzione incredibile che ci lascia a dir poco senza parole. Ma la novità che stiamo per dirvi sicuramente vi sorprenderà maggiormente: scopriamo di che si tratta.

samsung nuovo brevetto assistente vocale

Il brevetto di Samsung

La società Samsung sembra volersi concentrare sul realizzare un chip per il riconoscimento vocale ancora più all’avanguardia che riuscirà a captare il bisbiglio! Tale brevetto è stato depositato due anni fa in Corea però solo ora è emerso allo scoperto: l’utente basta che appoggi la mano sul telefono e questo automaticamente intuirà che sta per parlare a voce bassa.

Il telefono nonostante non abbia un “cervello” fisico riesce ad intuire come se si stesse parlando all’orecchio quindi attiverà il sistema, analizzando al meglio le parole. Una soluzione interessante che potrebbe essere attivata direttamente nella Touch Wiz oppure potrebbe non vedere mai luce come è capitato ad altri brevetti. Che cosa ne pensate al riguardo?

Nessun Commento

LASCIA UNA RISPOSTA