Android e Windows

Emergono notizie a riguardo di un nuovo brevetto su cui Samsung pare abbia lavorato, o stia ancora lavorando, sulla possibilità di realizzare un nuovo smartphone in grado allo stesso momento di avere ben due sistemi operativi allo stesso tempo: Android e Windows Phone. Precisamente non sarebbe la prima volta in cui Samsung abbia deciso di commercializzare sul mercato un dispositivo con le capacità di accettare ben due sistemi operativi.

Era il 2013, quando l’azienda sudcoreana annunciò al mondo l’uscita imminente di un tablet convertibile ATIV Q in grado di combinare differenti modi di utilizzo e livelli di prestazioni, permettendo così agli utenti di potere decidere su quale sistema operativo utilizzare, Android e Windows, a seconda delle proprie necessità. Il tablet ATIV Q era possibile utilizzarlo sia come un dispositivo notebook o come tablet, con al suo interno Windows 8 e Android (Jellybean 4.1) sullo stesso apparato tecnologico, con la possibilità di spostare i propri file multimediali da un sistema operativo all’altro condividendo tra loro qualsiasi cartella o contenuto.

Android e Windows: il brevetto è di Samsung

Il brevetto mostrato in questi giorni ci rivela che un apparecchio con le caratteristiche simili a ATIV Q potrebbe essere disponibile sul mercato sotto forma di cellulare. Tuttavia, a differenza di ATIV Q, dove il possessore è in grado di scegliere all’avvio su quale sistema operativo iniziare, a quanto dedotto dal brevetto, questo nuovo smartphone potrebbe essere in grado di eseguire allo stesso momento entrambi sistemi, con la possibilità di suddividere lo schermo dello smartphone in due finestre, attraverso la modalità multi windows, così da avere in una Android e nell’altra Windows.

Ci è dato da sapere che, anche se questo brevetto è stato reso pubblico solamente in questi giorni, è stato depositato in Corea del Sud nella primavera del 2015, per cui è possibile presupporre che Samsung abbia abbandonato del tutto l’idea. Nello stesso momento però al contrario di ciò che potrebbe essere scontato pensare, a più di un anno di distanza dalla registrazione del brevetto, è possibile che Samsung abbia portato il brevetto in una fase ancora più avanzata.

Android e Windows insieme: le caratteristiche

Se prossimamente Samsung lancerà uno smartphone con Android e Windows Phone nello stesso dispositivo si tratterà probabilmente di un modello di cellulare destinato ai clienti business più che per gli utenti normali, dato che probabilmente avrebbe un costo più elevato considerando che sarà necessario inserire all’interno del telefono un hardware particolarmente potente e moltissima memoria RAM da permettere di gestire al meglio entrambi i sistemi operativi.

Nelle immagini riportate di seguito, che illustrano questo brevetto, è possibile notare per bene il concept del telefono pensato da Samsung e alcune funzioni che potrebbero essere eseguite dall’utente, come per esempio la possibilità di spostare un file da una finestra ad un’altra. Premendo sul tasto Home, l’utente avrà modo di decidere di ritornare alla schermata iniziale di Windows o Android.

Notiamo inoltre la possibilità da parte dell’utente di gestire le risorse a disposizione del dispositivo, come ad esempio distribuendo una determinata quantità di core del processore del telefono a determinate operazioni limitando così l’utilizzo della memoria per ogni funzione di un determinato sistema operativo. Sarebbe possibile anche impostare delle cartelle da condividere in modo tale da fornire gli accessi ai diversi file in esse contenute da entrambi i sistemi operativi.

android-e-windows-nello-stesso-smartphone-2

android-e-windows-nello-stesso-smartphone-3

android-e-windows-nello-stesso-smartphone-4

Attualmente non ci è dato da sapere di più su questo dispositivo progettato con questa caratteristica, sicuramente potrebbe rivelarsi molto interessante dal punto di vista del software. Voi cosa ne pensate? Lasciateci un commento qui sotto.

Condividi
Mi chiamo Silvano, ho 23 anni e da sempre mi porto dietro la passione verso la scrittura ed internet. Faccio il blogger dal 2007, lavorando per tantissimi siti di notizie, tecnologia e cronaca. Dal Settembre 2016 scrivo per Telephoneline con l'entusiasmo di poter argomentare riguardo un settore di cui sono sempre stato appassionato.

Nessun Commento

LASCIA UNA RISPOSTA