Al momento dell’acquisto un modello iPhone o iPad non avrà sicuramente problemi legati alla velocità, saremo in grado infatti di passare da un’applicazione ad un’altra senza alcun problema, in modo veloce e scorrevole, tuttavia con il passare dei mesi sarà possibile accorgersi che le prestazioni del proprio smartphone, in particolar modo quelle legate alla velocità, siano ridotte rispetto ai primi giorni di attività.

Le cause? Ebbene potrebbero essere molteplici i motivi che potrebbero causare il rallentamento di un dispositivo, uno di questi può essere la forte riduzione di spazio all’interno del disco.

In merito di spazio, forse non lo sapete, i vari file memorizzati nella cache utilizzano più spazio di quello che si possa immaginare, anche a causa di un’applicazione che sta avendo qualche problema nella cache e non è possibile aggiornare in tempo reale. Per rimediare a questo è necessario pulire la memoria del proprio dispositivo iPhone o iPad in modo tale da eliminare i dati non desiderati e la cache.

Come cancellare la cache: ubicazione dei file

I file della cache sono utilizzati da diverse applicazioni come ad esempio  Safari che utilizza la cache per salvare le varie informazioni, compresi i dati sui siti che sono stati visitati fino ad ora e utilizzerà per favorirvi la navigazione, in modo tale da avere esperienze più veloci. Come detto però anche questi file sono in grado di occupare spazio all’interno del proprio dispositivo.

Ovviamente i dati della navigazione salvati nella cache non sono l’unica cosa in grado di creare file locali, quando si scarica ad esempio un’applicazione dall’App Store, la dimensione riportata non rappresenta il vero e proprio spazio utilizzato dalla suddetta app. Utilizzando infatti l’applicazione si inizieranno ad accumulare i file della cache, e quindi ad occupare ulteriore spazio aggiuntivo per l’archiviazione dei dati, di conseguenza maggiori sono le applicazioni scaricate, e maggiori saranno i file potenziali che potrebbero occupare spazio.

C’è da dire che però i vari file della cache solitamente non danneggiano le prestazioni all’interno dell’applicazione, dato che sono progettati proprio per accelerare il processo di caricamento dei dati. Tuttavia essi possono alle volte sovraccaricare il sistema di archiviazione, rallentando così il proprio dispositivo, e per sistemare il tutto è richiesta una gestione accurata.

Come cancellare la cache di Safari su iPhone e iPad

  • Recarsi alle Impostazioni e selezionare la finestra Safari
  • Scorrere in giù fino alla fine della pagina e premere su “Cancella cronologia e dati web di Safari
  • Confermare l’operazione

Scegliendo questa opzione il vostro dispositivo rimuoverà la cronologia, i cookie e i vari dati di navigazione, cancellando dunque le proprie credenziali preimpostate, i siti web visitati di recente e la cache.

cache

Eliminato il tutto, Safari si presenterà come un browser completamente nuovo, proprio come quando è stato utilizzato per le prime volte di navigazione.

Come cancellare la cache di applicazioni su iPhone e iPad

Al momento non esiste una vera e propria opzione per rimuovere la cache su iPhone o iPad di una specifica applicazione, a meno che non la si disinstalli interamente dal proprio dispositivo, salvo in rari casi che lo sviluppatore abbia incluso questa funzione nella sua applicazione.

Disinstallando un’applicazione dal proprio dispositivo, tutti i dati di tale applicazione andranno perduti tra cui cache e preferenze varie. Ma come è possibile cancellare la cache senza dover ricorrere tutte le volte a rimuovere un’applicazione?

Il sistema migliore per rimuovere la cache e i vari file inutili delle proprio applicazioni su iOS è quello di ricorrere aiuto ad una applicazione esterna scaricabile dall’App Store chiamata “Battery Doctor“, disponibile gratuitamente.

Installata l’applicazione nel proprio dispositivo è necessario eseguire i seguenti passaggi all’interno della schermata principale di Battery Doctor:

  • Recarsi nella cartella contenente la cache delle applicazioni utilizzando la finestra “Junk” del menu situato in basso allo schermo.
  • Selezionare il pulsante “Clean Up Cache“.
  • Prendere visione attentamente del messaggio di avvertimento e proseguire selezionando “Clean“.

La funzione di pulizia Junk dell’applicazione rimuoverà immediatamente la maggior parte dei file temporanei delle applicazioni, i quali potrebbero comprendere con tutta probabilità anche i dati della cache ed eventuali progressi di gioco.

Battery Doctor avvierà il suo processo di pulizia dati una volta che l’applicazione vi invierà il suo risultato, per poi mostrare a compimento i risultati ottenuti come i dati cancellati e la capacità disponibile del proprio dispositivo.

Come cancellare la cache di sistema su iPhone e iPad

Tra le altre caratteristiche interessanti dell’applicazione Battery Doctor è la propria scheda “Memory“, funzione utilizzabile per migliorare l’attività del proprio iPhone o iPad, sopratutto per quando la memoria a disposizione è scarsa.

La seguente funzione potrebbe risultare molto utile se alcune applicazioni  sono state avviate da molto tempo e non sono state più utilizzate occupano RAM, e di conseguenza potrebbero rallentare funzioni come il multi tasking.

Regolarmente il sistema operativo dovrebbe gestire il tutto, ma sicuramente avere qualche controllo in più sul proprio smartphone non potrà fare che del bene, quindi come agire?

Al termine del processo di amplificazione avviato da Battery Doctor, sarà possibile visualizzare un rapporto sulla quantità di dati di cui si è sbarazzato il dispositivo e dunque agire di conseguenza.

E’ necessario tenere in ogni caso conto che liberare la memoria non garantisce un miglioramento delle prestazioni del proprio dispositivo Apple, ne preserva la durata della propria batteria, ma in alcuni casi può risolvere rallentamenti generali del sistema e alcuni bug.

Condividi
Mi chiamo Silvano, ho 23 anni e da sempre mi porto dietro la passione verso la scrittura ed internet. Faccio il blogger dal 2007, lavorando per tantissimi siti di notizie, tecnologia e cronaca. Dal Settembre 2016 scrivo per Telephoneline con l'entusiasmo di poter argomentare riguardo un settore di cui sono sempre stato appassionato.

Nessun Commento

LASCIA UNA RISPOSTA