La tanto attesa uscita sul mercato dei nuovi Pixel e Pixel XL ha segnato un momento cruciale per Google, nonché l’esordio dell’ideazione di un prodotto completamente nuovo, dal software all’hardware.

Il nuovo progetto Pixel ha ovviamente messo da parte il precedente progetto, il Nexus, ed ha quindi segnato la sua fine. Ricordiamo che il progetto Nexus raggruppava smartphone prodotti da marchi conosciuti, come LG e Huawaei, aventi però una versione Android stock, ovvero senza particolari personalizzazioni inserite dal produttore stesso.

Il programma Nexus, infatti, non aveva ottenuto il successo aspirato: le vendite hanno avuto riscontri altalenanti e contrastanti a seconda dei modelli, e non è mai lontanamente riuscito a sfondare come i suoi competitori più agguerriti Samsung e i suoi S7 e S7 Edge ed Apple, per citare i più famosi.
Ad oggi pare che la ZTE Corporation abbia intenzione lanciare un nuovo dispositivo mobile con Android stock.

Questo non sarà un nuovo apparecchio Nexus ma, secondo Phandroid, il primo sto web che si occupa di recensire i sistemi operativi Android, la società ZTE ha ricevuto feedback dai consumatori con la richiesta specifica di questo modello di smartphone con Android puro.
Non è una novità che ZTE raccolga i feedback dei consumatori per riuscire a portare sul mercato ciò che essi bramano. Ricordiamo infatti il progetto CSX della stessa ZTE, un concorso aperto la scorsa estate che ha permesso ai fans prima di proporre, poi di votare tra le migliori cinque proposte pervenute, il nuovo dispositivo telefonico che la società dovrà produrre.

Con questo progetto, ZTE ha permesso ai propri fans di essere totalmente coinvolti nel processo di ideazione e progettazione dell’articolo. ZTE tiene in totale considerazione i consumatori, cercando di accontentarli oltre ogni limite, ascolta i propri clienti e appassionati di smartphone con lo scopo di portare sul mercato un articolo che li soddisfi pienamente e di cui non possano proprio fare a meno.

Lo smartphone Axon invece, è stato creato basandosi sul feedback dei clienti rispetto al suo precedente dispositivo, Axon, ed è ritenuto uno dei migliori dispositivi mobili dell’anno.
Circa due anni fa invece, tramite il Play Store, potevano essere acquistati gli apparecchi conosciuti come smartphone Google Play Edition, tra i quali il Samsung Galaxy S5 e HTC One M8, per citarne un paio, che erano le versioni con un software Android senza però le personalizzazioni dei telefoni chiamati con lo stesso nome. Non hanno però avuto un gran successo.
Continuando a parlare del sistema Adroid stock, la ZTE Corporation ha aperto un sondaggio ed ha richiesto ai propri consumatori i tre motivi principali per i quali favorire questo sistema. I tre motivi più votati e sui quali la società fa leva sono un’interfaccia utente più pulita, una maggiore assistenza per ROM personalizzate e aggiornamenti più rapidi.
Anche voi, ovviamente, potete esprimere la vostra opinione e sostenere l’iniziativa della società ZTE nel suo sito ufficale Z-Community.

Infine, se la ZTE deciderà di sviluppare il progetto ed investire in esso, non conosciamo le tempistiche necessarie, non sappiamo in quanto tempo la società potrà far uscire sul mercato un suo smartphone con sistema Android Stock. Ci possiamo limitare a fare supposizioni, e probabilmente avverrà nel prossimo 2017.

Condividi
Mi chiamo Silvano, ho 23 anni e da sempre mi porto dietro la passione verso la scrittura ed internet. Faccio il blogger dal 2007, lavorando per tantissimi siti di notizie, tecnologia e cronaca. Dal Settembre 2016 scrivo per Telephoneline con l'entusiasmo di poter argomentare riguardo un settore di cui sono sempre stato appassionato.

Nessun Commento

LASCIA UNA RISPOSTA