L’uscita del nuovo smartphone Nokia è prevista per la prima metà del nuovo anno, precisamente a febbraio. Il nuovo smartphone avrà sistema operativo Android, e sarà il primo dopo la rinascita dell’azienda finlandese annunciata a maggio scorso.

La casa finlandese ha stretto un accordo e firmato un contratto decennale con la HDM Global, la quale collaborerà infatti con il vecchio colosso di telefonia mobile. Secondo notizie che si aggirano per il web, la HDM Global ha assunto i dipendenti storici dell’azienda finlandese.

Le reti di distribuzione, i servizi e i contratti, invece, sono stati venduti ad una sussidiaria della Foxconn, ovvero la FIH Mobile. Ricordiamo che la Foxconn è una grande azienda cinese che si occupa, fra le tante altre cose, della costruzione degli iPhone per conto della Apple.

Avremo quindi una nuova collaborazione che unisce tutta l’esperienza di progettazione di Nokia con le capacità produttive della Foxconn. Ricordiamo che frutto di questo binomio, in passato, è stata la tavoletta N1 con sistema Android ed un design che ricordava l’iPad Mini.

Il brand finlandese Nokia è stato venduto da Microsoft ed acquistato da HDM Global per 350 milioni di dollari. Due anni dopo la vendita del comparto Lumia, Nokia torna quindi ad essere vigente sul mercato mobile.

Il nuovo smartphone Nokai Android: la data di uscita

Per vedere un primo campione dei finlandesi dovremo attendere il famoso Mobile World Congress di Barcellona, che si terrà dal 27 febbraio 2017. Saremo allora in grado di valutare se il dispositivo è capace di competere con gli attuali colossi dominanti del mercato Apple, Samsung e Huawei.

Intanto sono molte le indiscrezioni che tentano di anticipare il lancio, si parla di schermo curvo, di corpo di metallo con forma simile ai Google Pixel.

Resta tutto comunque molto incerto e imprevedibile, non sappiamo cosa aspettarci, sicuramente una grande sfida ed un grande investimento per Nokia, la quale potrebbe tornare ad avere un posto d’onore nel campo oppure rivelarsi un buco nell’acqua.

Nokia aveva saputo diversificare i propri investimenti, ricordiamo infatti che nel corso degli anni di è specializzata nella produzione di telefonia mobile, dove è leader dopo la fusione con Alcatel – Lucent da 15,6 miliardi di euro, e non solo, ma anche nella realtà virtuale, con l’uscita resa ufficiale della fotocamera Ozo, guadagnandosi uno spazio non poco importante nel settore telecomunicazioni.

Speriamo, quindi, che la strada percorsa sia servita per non ripetere gli errori commessi in passato, e riuscire a cogliere il vantaggio della nostalgia che spingerà, si presume, i vecchi appassionati a dare una possibilità a Nokia.

Curiosi di vedere cosa ci propone la cara vecchia Nokia, non ci resta che attendere!

Condividi
Mi chiamo Silvano, ho 23 anni e da sempre mi porto dietro la passione verso la scrittura ed internet. Faccio il blogger dal 2007, lavorando per tantissimi siti di notizie, tecnologia e cronaca. Dal Settembre 2016 scrivo per Telephoneline con l'entusiasmo di poter argomentare riguardo un settore di cui sono sempre stato appassionato.

Nessun Commento

LASCIA UNA RISPOSTA