Kim Schmitz il fondatore di Megaupload viene scarcerato su cauzione dopo gli insistenti tentativi dei suoi avvocati che hanno ottenuto qualche libertà in più per mister Dotcom.

In questa foto appena sopra potete vedere il fondatore dei siti appartenenti a Megaupload siti che per chi di voi ancora non lo sapesse sono stati chiusi con varie accuse a loro carico ma principalmente per violazione della legge che difende il copyright e quindi i diritti di autore, in questo momento Kim “Dotcom” è stato rilasciato su cauzione dopo che gli avvocati si sono appellati alla legge per la terza volta e che il giudice e la corte ha deciso che dato che le multe avute e le proprietà confiscate sono state molte “l’alloggio” in carcere da parte di Kim era inutile.

Bisogna dire che però ora Kim comunque non potrà muoversi praticamente da casa sua ma cosa ancora più incredibile e che suscita ilarità è che lui non potrà sfruttare nessuna connessione ad internet

Ma le brutte notizie per il nostro simpatico amico non sono finite qui infatti sembra proprio che dalla Nuova Zelanda gli Stati Uniti vogliano chiedere l’estradizione per poter condannare Schmitz ad una multa per violazione di copyright di 500 milioni di dollari

Insomma per Dotcom è davvero un brutto periodo, comunque a marzo ci sarà la prima udienza del caso e si vedrà che fine faranno tutti i soci partecipanti al progetto Megaupload.

Fonte Geekissimo

Nessun Commento

LASCIA UNA RISPOSTA